Guida minori online: una guida gratuita per capire il mondo online dei ragazzi

28 Set, 2021News

NOVITÀ

Lasceresti tuo figlio in un luogo che non conosci e senza dargli consigli per la sua sicurezza? Sicuramente no.  Ma è quello che succede nella vita online dei ragazzi oggi: passano ore in luoghi digitali MA NON  virtuali, nei quali sono esposti a pericoli dei quali noi adulti spesso non conosciamo neanche l’esistenza. Se temiamo qualcosa, spesso non sappiamo come informarci e tutelare nostro figlio.

Vuoi una guida gratuita per capire cosa succede online e come puoi stare più tranquillo?

Scarica gratuitamente La Guida minori online, realizzata da esperti educatori sia del mondo offline che online, per promuovere un uso consapevole dei potenti strumenti tecnologici a disposizione di bambini e ragazzi.

I nostri ragazzi, mentre navigano in luoghi apparentemente innocui come chat o videogame, sono esposti ad adescamenti, scene di violenza, immagini volgari, attacchi da parte di bulli, richieste inadeguate di informazioni personali e di soldi? Come aiutarli e proteggerli? Il primo passo è conoscere il problema. Conoscere il mondo online, le sue immense opportunità ma anche i suoi rischi. Si tratta di un mondo online, non virtuale: fa vivere esperienze reali che entrano nel vissuto del giovane e possono lasciare cicatrici profonde. Il web è una meravigliosa opportunità di crescita, ma va saputa gestire, come tutti i luoghi.

I ragazzi tendono a vedere l’adulto meno competente di loro e spesso così è, ma solo dal punto di vista tecnico: la nostra mancanza di conoscenze digitali non deve essere una scusa per non ascoltare i nostri consigli o essere lasciato a sé stessi.

La Guida minori online vuole aiutare l’adulto responsabile, che sia genitore, docente o educatore, a capire come funziona il mondo che i ragazzi frequentano per molto del loro tempo libero e ad avere strumenti pratici per prevenire e gestire situazioni di malessere dovuto ad esperienze pericolose online. La Guida minori online è realizzate e sempre aggiornata dagli esperti di Fondazione Carolina e la cooperativa di educatori professionisti Pepita.

Sempre in collaborazione con Pepita, quest’anno è stata incrementata la proposta di percorsi formativi nelle scuole da parte di Fondazione Carolina.

La “Proposta Scuole di Pepita 2021/22 per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie”, è stata, dunque, rafforzata nell’aspetto educativo dell’esperienza onlife dei nostri giovani. Riteniamo sia fondamentale rispondere alla necessità e urgenza di sensibilizzare ed informare rispetto ad un mondo, sì digitale ma non virtuale. Mondo online che è ormai parte della vita dei bambini anche molto piccoli, ai quali è fondamentale trasmettere valori, e non solo nozioni, da usare nell’esperienza del digitale.

Cyberbullismo, sexting, hate speech e altri pericoli della navigazione in rete, così come l’educazione digitale in senso generale, sono alcune delle principali tematiche dell’esperienza digitale sulle quali ci siamo voluti concentrare quest’anno, per andare al cuore delle necessità formative delle nuove generazioni.

I percorsi proposti, come sempre, non hanno solo i ragazzi come beneficiari, ma anche i docenti, il personale ATA, i genitori, la comunità educante  da cui i giovani sono accompagnati e da cui aspettano indicazioni e informazioni di sostanza.

Condividi l'articolo di Fondazione Carolina