Missione

LA NOSTRA MISSIONE

Nata nel febbraio 2018, in occasione della Giornata mondiale della Sicurezza in Rete, vanta già collaborazioni e percorsi condivisi con Istituzioni, anche di respiro internazionale, Università e operatori del mondo digitale. 

La No profit fondata da Paolo Picchio, in nome della figlia Carolina, prima vittima riconosciuta di cyberbullismo in Italia, per sensibilizzare tutta la comunità educante sui rischi legati all’utilizzo scorretto e inconsapevole dei nuovi media. Nella mission di Fondazione Carolina rientra la formazione continua delle nuove generazioni e dei soggetti con responsabilità educativa. Oltre alle azioni di prevenzione promuoviamo, con il nostro centro studi, attività di ricerca per anticipare quei fenomeni che possono generare disagio a fronte di una cattiva esperienza digitale. Fondazione garantisce inoltre, con i suoi esperti, supporto in loco su tutto il territorio nazionale per i casi più gravi di cyberbullismo. 

ATTIVITA’ 

Ricerca 

La Rete viaggia sempre più veloce e con lei le mode, il linguaggio e i fenomeni sociali. È importante tenere il passo rispetto alle ultime tendenze, dal social più frequentato alla challenge del momento. Monitorare le abitudini dei ragazzi sul web significa conoscere pericoli, rischi e paure delle nuove generazioni. 

Prevenzione 

La nostra mission è realizzare un futuro in cui la Rete sia un “luogo” sicuro per i bambini e gli adolescenti, riscoprendo il valore delle relazioni autentiche anche sui social. Per questo crediamo nelle iniziative che partono dalla base, costruite assieme a tutta la comunità educante. Perché in ambito educativo non fun- zionano le soluzioni imposte, ma quelle condivise, soprattuto nel web. 

Formazione 

Un’azione formativa a 360 gradi – dalla preadolescenza agli adulti con responsabilità educativa – deve po- ter contatare sulla continuità, sulla partecipazione e sulla restituzione di quanto appreso. Costruire insieme qualcosa durante un percorso condiviso rappresenta una lezione che difficilmente si può dimenticare. 

Certificazione 

Analizzando gli interventi formativi proposti nelle scuole, agli insegnanti e agli educatori, risulta un’evidente disomogeneità, da istituto a istituto, con approcci e metodologie spesso incoerenti, a fronte dell’assenza di modelli di riferimento, validati scientificamente. Per questo Fondazione Carolina, in collaborazione con AICA – l’associazione italiana per il calcolo automatico dedicata allo sviluppo della cultura digitale – ha creato CYBERSCUDO: un modulo d’esame che certifica il possesso delle competenze necessarie a utilizzare la Rete in modo consapevole e sicuro, individuando ed evitando tempestivamente i fenomeni di cyberbullismo. 

Sensibilizzazione 

Fondazione Carolina si pone come supporto alle famiglie e alla comunità, perché anche sul web le relazioni devono ritrovare una sana autenticità. Il concetto di community non può esulare dai valori che ci rendono ‘umani’. Fondazione Carolina realizza campagne di comunicazione focalizzate sul concetto del Rispetto 2.0, senza distinzione tra vita reale e dimensione digitale. Organizziamo ogni anno momenti di confronto pubblico, dibattiti ed eventi educativi in occasione del Safer Internet Day, la giornata mondiale per la sicurezza in Rete – ogni anno nel mese di febbraio – e in occasione del compleanno di Caro, il 13 giugno, ricordando la sua vitalità, la sua forza e il suo messaggio, rinnovando l’impegno che ci siamo presi ogni giorno per realizzare i suoi sogni. 

Advocacy 

Istituzioni, operatori del settore, media company, associazioni, utenti e consumatori. Tutti hanno un ruolo nella costruzione di un nuovo principio di cittàdinanza digitale. Le parole di Carolina, con il loro valore identitario, rappresenta una chiave universale, capace di mettere a sistema le migliori energie, esperienze, idee e progettualità a beneficio di tutti. Genitori, ragazzi, educatori ci chiedono ogni giorno di indicare quali percorsi, strutture e strumenti possano rispondere alle proprie esigenze. Da qui l’idea di creare una “Rete per la Rete”, fatta di coraggio empatia, solidarietà. 

Supporto 

Non ci si può davvero prendere cura di qualcuno finché non gli si sta accanto. Il nostro supporto, soprattuto per i casi di violenza online, passa necessariamente dalla disponibilità, dall’incontro e dall’affianca mento. Tre pilastri della nostra Fondazione che poggiano sulla rete di educatori di Pepita Onlus e sulle au torevoli collaborazioni in ambito accademico. Un know how che ci ha permesso di mettere a disposizione di tutti i principali luoghi educativi una squadra agile, efficace e tempestiva per la presa in carico dei casi più gravi di bullismo, cyberbullismo e fenomeni illegali in Rete. 

Rescue Team 

Dalle scuole alle palestre, dagli oratori alle attività artistiche, tutti i principali luoghi frequentati dai ragazzi potranno essere coperti da un servizio unico.
Si tratta di un’equipe interdiscliplinare per interventi di prossimità, anche in presenza, attivabile nei casi gravi di bullismo online e devianze digitali. Un team di Pronto intervento che abbraccia competenze in ambito educativo, psicologico, legale e comunicativo. 

App 

1SAFE, le azioni di Fondazione Carolina passano anche da una APP di sicurezza partecipata, con servizi differenziati e prestazioni attivabili direttamente dagli smartphone dei referenti che ne fanno richiesta. Una volta formati, insegnanti, educatori, animatori e allenatori potranno cliccare sull’apposita icona e rivolgere le segnalazioni direttamente alla nostra centrale operativa e ricevere tempestivamente indicazioni da se- guire per ogni caso specifico. 

Realizzazione strumenti per le attività di formazione 

Quando proviamo emozioni non esiste nulla di virtuale, ma sentiamo tutto sulla nostra pelle. L’educazio- ne digitale passa da questa consapevolezza. Accanto ad hashtag, meme e claim, perché il messaggio passi forte e chiaro serve alimentare il senso di appartenenza. Laboratori, giovani interattivi, libri, fumetti, video, anche in modalità VR servono a colmare le distanze, quelle tra noi e gli altri, ma anche quelle tra la solitudine e la speranza. 

La tua donazione per
Fondazione Carolina

Puoi aiutarci sostenendo la fondazione con un bonifico.
Ecco il codice IBAN della fondazione:

Banca Intesa
IT22 J030 6909 6061 0000 0156 375



GRAZIE!