Default Post Title

Default Post Caption
12
Apr

PERCHE’ UN BLOG SUL CYBERBULLISMO?

Perché bisogna fare cultura, i genitori devono conoscere il cyberbullismo e imparare a combatterlo. È un pericolo reale, grave, che incombe sui nostri ragazzi. Dobbiamo sconfiggerlo insieme.

Perciò racconterò episodi, approfondirò notizie, farò interviste. Tratterò della necessaria alleanza famiglia-scuola e anche del lavoro di squadra che mamme e papà devono fare con tutti gli altri educatori e gli adulti di riferimento.

Parlerò di psicologia genitori-figli, della gestione delle emozioni, delle dinamiche del gruppo classe, di come e perché nasce e si manifesta il cyberbullismo, delle leggi italiane nate per combatterlo e per aiutare sia le vittime, sia i bulli (che fondamentalmente sono vittime di se stessi).

Questo blog tratterà di tutto questo e di molto altro perché i genitori hanno il diritto-dovere di essere informati e di imparare a proteggere ed educare i loro figli, nel mondo virtuale come in quello reale.

Qualche anno fa ero convinta, come molti, che fosse un falso problema: il bullismo è sempre esistito e tutti abbiamo imparato a difenderci. Poi un’amica psicologa mi ha inviato una lista: Chiara, Amanda, Phoebe, Rehtaeh, Hannah, Audrie, Josh, Felicia, Megan, Katie, Tyler, Kennet, Davidel, Hope, Nadia, Ryan, Erin, Shannon. Sono i nomi di alcune delle giovanissime vittime del cyberbullismo. Ragazze e ragazzi, di nazioni diverse, che si sono tolti la vita perché insultati sui social network. Non potevo crederci… e invece è accaduto.

Da allora ho partecipato a incontri, seminari e congressi sul tema. Insieme con un gruppo di collaboratori e con l’aiuto di esperti, ne ho organizzati diversi nella scuola di mio figlio.

Ho visto su YouTube tante storie di giovani suicidi e le interviste ai loro amici. E cortometraggi, alcuni veramente belli, realizzati da ragazzi delle scuole medie e dei licei per denunciare il problema. Decine di docufilm girati da istituzioni statunitensi e britanniche per aprire gli occhi ai famigliari. Che, purtroppo, spesso sono assenti o non comprendono le dinamiche del fenomeno.

 

Ecco perché un blog: per informare e sensibilizzare i genitori.

 

Emma Vittoria Venturini

wakeapp.jimdo.com

La tua donazione per
Fondazione Carolina

Puoi aiutarci sostenendo la fondazione con un bonifico.
Ecco il codice IBAN della fondazione:

IT66N0335901600100000156375



GRAZIE!