L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI FIDO

I recenti fatti di cronaca ci restituiscono una condizione sociale e relazionale degli adolescenti piuttosto preoccupante
12
Apr

L’IMPORTANZA DI CHIAMARSI FIDO

I recenti fatti di cronaca ci restituiscono una condizione sociale e relazionale degli adolescenti piuttosto preoccupante: ragazzi che si picchiano senza motivo, aggrediscono gli insegnati, hanno in genere valori fragili e confusi, sono vittime della noia.

In tutte queste situazioni i progetti di pet therapy dedicati alle scuole possono davvero fare la differenza. Avere la possibilità di “capire” come gestire il rapporto con un animale da compagnia significa esercitare la possibilità di responsabilizzarsi, avere rispetto verso l’altro, imparare a gestire le emozioni e a indirizzare la propria energia.

Andando un po’ oltre e analizzando l’intimo umano posso affermare che la compagnia “strutturata” di un animale d’affezione permette di conoscere meglio il nostro “io più profondo”: fermarsi, riflettere, rendersi conto delle proprie capacità, acquisire più autostima.

L’animale obbliga al “qui e ora”. Fa da specchio emozionale e ama incondizionatamente, senza distinzioni di razza , status o bellezza.

Su queste premesse l’associazione Frida’s Friends Onlus, di cui sono presidente, ha ideato il progetto di pet therapy rivolto alle vittime del bullismo, il primo nel suo genere in Italia e non solo. Al fianco della Casa Pediatrica del Fatebenefratelli-Sacco di Milano lavoriamo sui ragazzi, sulla loro cura e tutela, con l’obiettivo di dare sollievo ai piccoli pazienti e alle loro famiglie durante la degenza e con particolari percorsi che affiancano le cure mediche e psicologiche per le vittime di bullismo e cyberbullismo.

Grazie alla relazione con un cane, o altri animali da compagnia, in affiancamento alle altre terapie, infatti, molto spesso le vittime riescono a trovare uno stimolo e la forza per superare le difficoltà. Le sedute con i piccoli amici, concordate con un team di psicologi, hanno lo scopo, attraverso la “leva motivazionale” dell’animale, di favorire la riduzione degli stati ansiosi o di stress e la rivalutazione della propria identità, migliorando l’autostima ed evitando isolamento e solitudine. Con il supporto degli animali si punta a migliorare la capacità di concentrazione e di apprendimento, il rendimento scolastico, l’esternazione delle proprie emozioni, ma anche evitare i comportamenti autolesivi e autodistruttivi.

 

In questo spazio vi racconterò le tante storie di amicizia a quattro zampe oltre che di una rete che si mette al servizio dei nostri ragazzi. Aiutiamoci ad aiutare…

 

Mario Colombo

Presidente Frida’s Friends Onlus

www.fridasfriends.it

La tua donazione per
Fondazione Carolina

Puoi aiutarci sostenendo la fondazione con un bonifico.
Ecco il codice IBAN della fondazione:

IT66N0335901600100000156375



GRAZIE!